Azienda Vitivinicola Tombacco: costante dinamismo

Martina

L’articolo che state per leggere parla di un’azienda veneta che produce vino ad altissimi livelli, che cura con attenzione ogni minimo dettaglio dando valore alla qualità del prodotto e a come si presenta: Tombacco.

In questa mini intervista ho preparato alcune domande specifiche per capire al meglio i punti forza dell’azienda e magari, con l’aiuto delle immagini, farvi scoprire dove sorseggiare un ottimo vino se siete nella zona di Treviso.

Chi sono?

Tombacco è nata nel 1919 come azienda che vendeva frutta e verdura: è sempre stata un’azienda a conduzione familiare, passata di padre in figlio. Nel 1940 l’azienda ha iniziato a coltivare le uve e a produrre vino; oggi il gruppo si compone di tre azienda distinte: Vinicola Tombacco, Trevisana e 47 Anno Domini. Il gruppo produce tre linee di vini che comprendono le maggiori varietà di tutta Italia, imbottiglia circa un milione di bottiglie all’anno ed è una tra le cento aziende più fiorenti del Veneto.

Tre aggettivi per descrivere Tombacco;

Familiare, Genuina, Innovativa ecco i 3 aggettivi che ci rappresentano. Il vino visto come un’esperienza da condividere, legata alla tradizione e alla cultura locale ma in costante dinamismo per adattarsi alle esigenze dei nuovi mercati e delle realtà contemporanee. tombacco7

I principali successi e soddisfazioni di Tombacco?

I riconoscimenti ottenuti dai nostri vini presso le maggiori competizioni internazionali, la continua espansione del mercato internazionale e la soddisfazione di avere clienti che continuano a comprare da noi a distanza di anni, i nostri nuovi prodotti cosmetici che abbiamo iniziato a produrre e che stanno ottenendo sempre più successo.

Quando avete iniziato a interfacciarvi col mercato estero? Come è iniziato? Quali le difficoltà? Quali le maggiori soddisfazioni? È un mercato in crescita?

Già dall’inizio uno dei maggiori clienti per il commercio di frutta e verdura è sempre stata la Germania. Quando poi abbiamo fatto il passaggio alla produzione del vino i nostri clienti comprendevano sempre anche clienti esteri e piano piano il mercato è cresciuto fino ad arrivare oggi a quasi tutto il mondo. Le principali difficoltà sono: lingua, usi e costumi dei diversi paesi, difficoltà di far capire al cliente i tempi tecnici e la procedura per la produzione. Maggiori soddisfazioni: vedere il mercato in espansione ed avere clienti che, da tutto il mondo, apprezzano i nostri vini. tombacco6

Esperienze al Vinitaly e a Dussendorf: perché partecipare a questi eventi?

Dusseldorf è sempre di più un’occasione per incontrare nuovi addetti del settore a cui far conoscere i nostri prodotti, è sempre più ampio e in continua crescita. Al Vinitaly bisogna esserci perché è la vetrina dei produttori italiani per affermare la nostra presenza sul panorama nazionale.

Quali sono i vostri prossimi obiettivi? Sogni ad occhi aperti?

Che i nostri vini ottengano ulteriori riconoscimenti nazionali e internazionali (Selezione il Gambero Rosso in Italia, entrare tra i 100 migliori vini di wine spectator), espandere ulteriormente il nostro mercato anche nei Paesi in cui non siamo ancora ben presenti (Sud America, Australia).

Ad un giovane che ha voglia di crescere in questo settore, cosa consiglia Tombacco?

Impegnarsi, metterci il cuore, non aver paura delle sfide, lavorare sodo ed essere sempre onesto e coerente, col tempo i risultati arrivano. tombacco9

Quanto valore ha un’etichetta da vino e quanto tempo impegna l’ideazione di un’etichetta?

Per ogni fascia di prezzo, sia per i vini entry level che per quelli più sofisticati, l’etichetta è sempre più importante e bisogna dedicarle molta attenzione. A volte, specialmente nel mercato estero, l’etichetta ha quasi più valore della qualità del vino stesso. L’ideazione dell’etichetta ha tempi variabili, a volte è il cliente stesso a darci delle idee o a fornirci il file dell’etichetta e quindi le cose vanno veloci, altre volte ci vogliono dei mesi in quanto studiamo tutti i dettagli con lo studio grafico.

Perchè scegliere GS Printing Group?

Qualità, velocità, disponibilità e cortesia

 

Voglio ringraziarvi per avermi dato la possibilità di realizzare questa intervista e il tempo che avete dedicato. Grazie Mille – Martina

Iscriviti alla Newsletter
Una volta iscritto controlla la tua email. Ah, niente Spam! 🙂

Martina
Martina

Ognuno di noi ha il suo carattere, le sue esperienze, le sue abitudini e c’è chi vuole tenerlo nascosto oppure esprimerlo come farò io! In questo modo vorrei mettere in condivisione i miei pensieri, le mie passioni con voi...un buon modo per confrontarsi e mettersi in discussione...che ne dite? Chi sono? Sono Martina, sono nata a Treviso il 5 gennaio del 1989. Ho iniziato a giocare a basket all’età di 6 anni e fino ad arrivare alla Laurea in Scienze e tecniche della comunicazione grafica a Mestre (ISTITUTO UNIVERSITARIO SALESIANO VENEZIA). Di che cosa mi occupo? Potrei dire che sono un graphic designer ma mi occupo anche di marketing, scrivo articoli per il blog per l’azienda in cui lavoro e mi interfaccio con le persone che incontro nel web. Sono dell’idea che non voglio insegnare nulla a nessuno ma esprimere le mie esperienze e condividerle e magari anche imparare sempre qualcosa in più!