Come utilizzare instagram per il business

Ad oggi sono davvero tante le attività che si affidano al web, ai social e al marketing online, e come biasimarle! Oramai i tempi stanno cambiando è la frontiera della pubblicità e del marketing si sposta prevalentemente sulla comunicazione online e sui social network.

Sono tanti i social network utilizzati per sponsorizzare attività, come negozi d’abbigliamento, ristoranti, negozi d’arredamento, di hi-tech e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente i settori merceologici sono davvero tanti e qualsiasi tipo (o quasi) di attività può utilizzare i social per farsi conoscere.

Uno tra i social più conosciuti e utilizzati è senz’altro quello del caro Mark Zuckerberg, nonché Facebook, con un numero maggiore di utenti attivi rispetto agli altri social, si classifica certamente come il social più utilizzato da un target molto vasto, che va dai 15 fino ai 60 anni e oltre.

Insomma un social conosciuto da tutti e che, spesso e volentieri, le aziende utilizzano come strumento base per impiantare le radici del proprio brand, partendo da una pagina Facebook per mostrarsi online.

instagram-2

Oltre a Facebook, però, da un po’ di tempo anche gli altri social network si fanno strada e cercano di tenere testa al grande colosso, anche perché alcuni settori merceologici si adattano meglio ad alcuni social in particolare, come ad esempio alcuni brand hanno fatto, creando dei veri e propri casi di marketing, di cui parleremo più avanti in questo post.

Uno tra i social che sta emergendo fortemente è Instagram, si tratta di una forte community di appassionati “fotografi” e non, che si basa principalmente sulla condivisione di fotografie e video. Che siano illustrazioni, fumetti, paesaggi, foto di moda, ecc, Instagram sta riscuotendo una gran popolarità, e molte aziende se ne stanno rendendo conto.

Instagram nasce nel 2010 e, a differenza di tutti gli altri social più popolari, si tratta di un’applicazione mobile, che ha reso così conosciuta/creata la mobile photography, incitando sempre più persone a iscriversi e pubblicare i propri scatti, le proprie storie, creazioni, collezioni ecc.

Sappiamo tutti che un’immagine molto spesso vale più di mille parole, ed è proprio il caso di Instagram. Molte sono le aziende ad aver colto le potenzialità di questo social. Infatti dietro ogni immagine pubblicata da un brand, come ad esempio Nike, ci sono migliaia di like e commenti scaturiti da fan fedeli della marca.

Instagram stesso si è reso conto di quanto le aziende abbiano “preso di mira” i social network ed è proprio per questo che è stata creata una sezione ad hoc, dove sono presenti tutti i casi più interessanti di aziende che lo hanno utilizzato.

I suggerimenti e i consigli che mi sento di darvi e di cui dover farne tesoro sono i seguenti:

– Cercate di conoscere bene il vostro target, capire quali sono i propri gusti, gli interessi, cosa gli appassiona e cosa non gli interessa (in modo da evitarlo se possibile);

Condividete esperienze e notizie in anteprima assoluta: ad esempio se è previsto il lancio di un nuovo prodotto, per una nuova collezione ecc, cercate di incuriosite i vostri “follower”, il vostro target pubblicando delle foto che facciano intendere qualcosa, ma che non svelino del tutto la novità;

– Mantenere un tono di voce più vicino possibile ai clienti, quindi non troppo istituzionale, né esageratamente frivolo, ma il giusto, amichevole;

Rispondere sempre ai commenti e alle domande che gli Instagramers postano sotto le vostre foto;

Pubblicare con una frequenza regolare, rispettando un calendario editoriale. In questo modo i seguaci sapranno già quando è l’ora della novità, della nuova foto e di chissà quale nuovo prodotto;

Scrivere una didascalia appropriata, che descriva bene il contenuto dell’immagine e che utilizzi hashtag attinenti al tema della foto;

Organizzare dei minicontest per incrementare la brand awareness e quindi diffondere il valore del brand, che dev’essere sempre ben in linea con ciò che viene espresso tramite le immagini;

– Non dimenticare che anche i video sono un mezzo molto potente messo a disposizione da Instagram da un po’ di tempo ormai. Sicuramente anche la qualità di questi ultimi e delle immagini è rilevante ai fini di una buona strategia di comunicazione;

– Infine, quello di cui volevamo parlarvi prima, è l’utilizzo originale che si può fare di Instagram utilizzando una struttura mediante tag, che fungono da collegamenti ipertestuali, dando la possibilità di navigare all’interno dei vari prodotti di un catalogo.

IKEA

Su questo ultimo punto mi ci vorrei soffermare, per descrivere un esempio che ha saputo sfruttare i tag di Instagram per una comunicazione davvero originale.

Una tra le aziende che ha utilizzato questo tipo di strategia è IKEA Russia. Sappiamo che il catalogo di IKEA è il mezzo più forte di comunicazione sul quale l’azienda punta da sempre, ma questa volta ha voluto stupirci integrando immagini digitali, dunque condividendo immagini della collezione di prodotti, sfruttando i tag per creare percorsi ben studiati tra i vari articoli.

Vediamo più nel dettaglio:

È stato creato dall’azienda l’account @Ikea_ps_2014. La genialità sta nello sfruttare la tradizionale griglia di immagini, ciascuna per ogni quadrato, che insieme formano il catalogo online. Per accedervi basta semplicemente cliccare sulla fotografia e appariranno i tag per ogni prodotto presente nell’immagine, con relativa descrizione.

instagram-4

A questo punto basta solamente cliccare su ogni tag, per accedere a tutte le informazioni riguardanti quel determinato articolo: prezzi, misure, offerte e anche la possibilità di guardare brevi video sul montaggio e sul corretto utilizzo. Infine, su ogni foto è ripetuto il tag dell’account “iniziale”, che serve per ritornare direttamente alla “Home” principale, se così si può simpaticamente definire.

Ovviamente questo è uno dei modi più originali per comunicare con Instagram, ma va detto che il canale ufficiale di IKEA Italia sfrutta comunque il social network, postando fotografie e immagini dei nuovi prodotti e di nuove offerte periodicamente, riuscendo a mantenere l’utente costantemente aggiornato.

NIKE

Un altro caso di successo, o super successo vista la quantità di milioni di follower a seguito è proprio il brand citato all’inizio di questo articolo, si tratta di Nike. Con gli attuali più di 8 milioni di followers è riuscita a spodestare molti brand mondiali su Instagram, probabilmente il primo in assoluto in termini di followers.

instagram-5

Una serie di foto che richiamano l’essenza della mission aziendale, sono attinenti al core business della marca e attraggono fortemente l’attenzione di chi le guarda, innescando nell’utente la reazione del “like” o “commento” che sia.

È proprio qui che si crea quel legame tra utente e brand, così che quando Nike è pronta al lancio di un nuovo prodotto, tutti i suoi clienti sapranno che potranno trovare informazioni dell’ultimo momento su Instagram.

Daniel Wellington

La marca di orologi fashion e minimal è approdata su Instagram e, anche qui, raggiungendo un enorme quantità di followers e superando il mezzo milione.

La strategia, che ho conosciuto più da vicino con gli orologi Daniel Wellington, consiste nell’omaggiare gli utenti su Instagram che hanno una forte influenza, quindi principalmente fashion blogger, ma anche utenti “più comuni”, quindi distanti dal fashion, ma che hanno un gran numero di followers.

instagram-6

In questo modo DW ha omaggiato alcuni followers di un orologio, permettendo loro di scegliere il modello desiderato e in cambio richiedendo la pubblicazione di 4/5 foto da pubblicare sul proprio account Instagram, in cui sia ben in vista il DW e menzionando il loro profilo @DanielWellingtonWatches.

Puntando così a far crescere la brand awareness, infineoffrendo uno sconto del 15% sull’acquisto di un orologio o di un accessorio targato DW.

Inoltre invoglia anche gli utenti “prescelti” ha fare delle foto creative in modo tale che le più belle siano pubblicate direttamente dal profilo ufficiale di DW con menzione dell’autore.

Iscriviti alla Newsletter
Una volta iscritto controlla la tua email. Ah, niente Spam! 🙂

Marko

Mi chiamo Marko, sono un dottore in Marketing e Comunicazione per l'impresa. Creativo, tecnologico e appassionato di social e web. Salentino di nascita, ma trapiantato nella capitale, per ora. Ho una passione innata per la fotografia e sono amante della perfezione grafica. Mi occupo di Web Writing, Social Media Marketing, Brand Identity e Post-Produzione fotografica. Ma non solo. Altre info su di me puoi trovarle sul mio blog markomorciano.com